Quando l’Acido Ialuronico Non è la Soluzione – Caso Clinico e Trattamento

La paziente giunge alla mia osservazione per un edema palpebrale, un gonfiore palpebrale importante. Interrogando la paziente, emerge che qualche mese prima aveva effettuato delle iniezioni di acido ialuronico a livello delle palpebre inferiori. Esaminando la paziente, comprimendo questa zona di edema e di gonfiore, si nota la presenza di un salsicciotto traslucido. Questo gonfiore è legato all’iniezione di questo filler.

Da questo caso emerge che il filler a livello delle palpebre inferiori non va iniettato laddove è presente già una borsa palpebrale inferiore e una lassità palpebrale, perché il filler creerà un accumulo di acqua con un conseguente gonfiore che sicuramente non piacerà alla paziente. Quando ci troviamo di fronte a una paziente con lipoptosi, borse palpebrali inferiori, valle delle lacrime (occhiaia inferiore) e lassità palpebrale, non possiamo pensare di migliorare la situazione iniettando dell’acido ialuronico, ma dovremo effettuare una blefaroplastica inferiore. Se la paziente non accetta questa procedura, non si deve proporre il filler perché il risultato non sarà corretto. Potremo migliorare l’elastosi della palpebra e la lassità cutanea con altre tecniche, ma non iniettare acido ialuronico.

In questo caso specifico, la paziente era venuta da me nel 2017. Ho rimosso l’acido ialuronico e la paziente è rimasta soddisfatta perché l’edema e il gonfiore si sono completamente risolti. È tornata alla mia osservazione nel 2023 chiedendo un ringiovanimento chirurgico. Ho effettuato una blefaroplastica a quattro palpebre con accesso cutaneo e rimessa in tensione di tutta la zona malare, ottenendo un buon risultato e una soddisfazione importante della paziente.

Ricordiamoci sempre di fornire corrette indicazioni. La medicina estetica ha i suoi limiti e oltre certi punti è necessario ricorrere alla chirurgia. Se non possiamo eseguire l’intervento noi stessi, possiamo indirizzare il paziente a dei colleghi, ma il paziente sarà sicuramente più contento.

https://www.esteticaoculare.it/caso-filler-ialuronidasi/