Xantelasmi

Gli xantelasmi sono delle papule giallastre (xantos=giallo) antiestetiche che possono presentarsi su una o entrambe le palpebre, in particolare all’angolo interno della palpebra superiore e nell’angolo naso-labiale. Hanno forma rotondeggiante o allungata. Dette anche grani di miglio sono causate da un accumulo di lipidi (grassi) a livello delle cellule del derma.

xantelasma

xantelasma
Xantelasma dopo

La loro genesi è ancora controversa, ma sicuramente costituiscono un disagio per chi ne è affetto perché sono tra gli inestetismi del volto che più deturpano.

Come si eliminano gli xantelasmi

Un tempo si utilizzava la chirurgia tradizionale, seguita dall’applicazione di punti di sutura. Altre metodiche contemplano la crioterapia con azoto liquido, l’ablazione con la radiofrequenza o con il laser a erbium. Una metodica particolarmente efficace si basa sulla chirurgia non ablativa mediante Plexr, che agisce per sublimazione ed evita qualsiasi tipo di complicanza o di effetto collaterale indesiderato.

Per eseguire l’intervento di chirurgia non ablativa, non serve applicare creme anestetiche. Non si avrà mai sanguinamento e quindi nessun tipo di cicatrice. Appena terminato il trattamento, il paziente potrà riprendere la propria attività senza alcun tipo di problema, fatta eccezione di un lieve rossore dovuto al passaggio del cotone utilizzato per rimuovere i depositi carboniosi, che scomparirà dopo alcune ore. Va ricordato che le aree trattate non vanno mai più incontro a xantelasmi, per cui può essere utile trattare, a scopo preventivo, anche le zone circostanti che ancora non presentano xantelasmi.