• Occhio che Lacrima: Cause e Cure Possibili
  • Blefaroplastica Superiore
  • Calazio
  • Miopia

Microchirurgia Oculare, Chirurgia Refrattiva & Oculoplastica

Di Cosa si Occupa la Chirurgia Oculoplastica

D.ssa Renata Migliardi
D.ssa Renata Migliardi

Possiedono anche conoscenze neuro-oftalmologiche che consentono di gestire patologie di confine e spesso sconosciute. La chirurgia oculoplastica è dunque una chirurgia plastica specializzata che interessa le palpebre, l’orbita, le vie lacrimali e la porzione di viso attorno agli occhi.

Questa chirurgia è indicata in caso di anormalità delle palpebre o dei tessuti circostanti, comprese anomalie di posizione e struttura ed è mirata a mantenere, recuperare o migliorarne la funzionalità e l’aspetto. Le palpebre possono essere sede di cisti, tumori, modificazioni legate all’età come la discesa palpebrale (ptosi), l’ectropion e l’entropion.

La regione oculo-palpebrale viene colpita anche da patologie sistemiche come l’ipertiroidismo o in corso di paralisi del nervo facciale. In questi casi è opportuno che il chirurgo che interviene conosca anche la patologia oculare per garantire una terapia completa che deve avere come obiettivo principale quello di preservare l’occhio.

I chirurghi oculoplastici effettuano anche interventi estetici sulle palpebre, sopracciglio e la regione malare (zigomo) ed anche in questo caso bisogna sempre rispettare la funzione palpebrale. La principale funzione è infatti quella di coprire e proteggere gli occhi ed ancora troppo spesso si vedono complicanze legate a blefaroplastiche troppo aggressive.

Oculoplastica, la bellezza di uno sguardo.

Xantelasmi

Gli xantelasmi sono delle papule giallastre (xantos=giallo) antiestetiche che possono presentarsi su una o entrambe le palpebre, in particolare